Di Piccionetti Stefano

Far vedere una ROMA invisibile, quella ROMA che ci scorre davanti agli occhi tutti i giorni ma non notiamo mai.


Le mie Foto


http://picasaweb.google.com/PiccionettiStefano/RomaInTaxi?feat=directlink


I miei video


http://it.youtube.com/dillatutta



Informazioni personali

Campo de Fiori, Roma, Italy
Romano de Roma 52 anni due infarti nove Stent. Rugantino dalla nascita ..Mai dòmo

17 novembre 2007

La voglia di non essere italiano



Pubblichiamo una E-mail giunta in redazione da un blogger, e-mail alquanto provocatoria ma che riteniamo opportuno pubblicare, vista l'enfasi con la quale è stata scritta.In considerazione di quanto sta avvenendo nel nostro Paese e nelle nostre città, apprendendo dai quotidiani i risultati delle sentenze emesse nei confronti di cittadini extracomunitari che, clandestini e spesso pregiudicati, continuano a delinquere deliberatamente,considerata la loro possibilità di poter continuare ad usufruire di tutti i diritti ( assistenza sanitaria, alloggio, istruzione,ecc..) con una corsia preferenziale per il loro ottenimento( constatato personalmente all’Ufficio delle Entrate);considerata la possibilità di queste persone di compiere attività illegali ed avere comportamenti illeciti senza mai dover rendere conto alle leggi di questo Stato ed alla comunità,considerato che NON contribuiscono al mantenimento dell’apparato sociale di questo Stato in nessun modo,CHIEDO:che mi venga tolta la cittadinanza italiana e di essere considerato a tutti gli effetti un immigrato clandestino, e come tale di essere trattato e giudicatoIn attesa dell’ottenimento di quanto richiesto provvederò ad un comportamento consono al mio nuovo status, ed in particolare:- sospensione dei pagamenti di tutte le tasse statali, locali e sociali- occupazione abusiva di locali dove poter vivere indisturbato- svolgimento di attività più o meno lecite per il mio sostentamento( furto,rapina,spaccio,lavoro nero,ecc..)- sospensione RC auto, revisione automezzo e patente- richiesta di sussidio di mantenimento con il sostegno delle organizzazioni sindacali,politiche e sociali preposte al mio inserimento sociale,culturale e lavorativo.Certo che questa mia richiesta venga presto esaudita, nel convincimento che “ LA LEGGE E’ UGUALE PER TUTTI”Ritengo doveroso che,le sentenze applicate sino ad ora,saranno le stesse che verranno applicate nei miei confronti.Cordiali Saluti