Di Piccionetti Stefano

Far vedere una ROMA invisibile, quella ROMA che ci scorre davanti agli occhi tutti i giorni ma non notiamo mai.


Le mie Foto


http://picasaweb.google.com/PiccionettiStefano/RomaInTaxi?feat=directlink


I miei video


http://it.youtube.com/dillatutta



Informazioni personali

Campo de Fiori, Roma, Italy
Romano de Roma 52 anni due infarti nove Stent. Rugantino dalla nascita ..Mai dòmo

25 giugno 2008

Bianca Maria Spironello e....... Giotto.Riflessione: semplice semplice di un semplice, Piccionetti Stefano.



Nei giorni scorsi ho avuto modo di conoscere:Bianca Maria Spironello :artista poetessa pittrice fotografa e che altro...persona stupenda,dal modo di parlare affabulante e... talmente ...non sò dire..completo? saziante per l'anima e la mente.
Nell'occasione mi fece omaggio di una poesia con dedica e affinità (ma non scherziamo essre affini a Bianca Maria Spironello è impossibile) una poesia che vi invito a leggere e rifletterci sopra .
Anche perchè oggi, molta gente è pervasa da una mancanza di sopportazione verso tutti e da una insoddisfazione generale verso i ..Diversi?



Ciao

L'Ombra

Visitate il suo Sito.Una sorpresa

http://www.biancamariaspironello.it/

17 giugno 2008

Lombardino Sergio.La classe non è acqua.





Specialmente raccomandato x i cinquantenni d'assalto, Lombardino è un toccasana per l'animo lo spirito il cervello e gli occhi rilassante ed eccitante insieme, stimola con le sue opere i ricordi di tutti noi e la curiosità dei giovani:da non perdere.
E' meglio della citrosodina.
Dal 19 giugno,giorno dell'inaugurazione, al 19 luglio,in Via degli Scipioni 39 ROMA

Ciao
L'Ombra

14 giugno 2008

Compleanno di: Funari Ugo.

Con la partecipazione di:Piccionetti Stefano, Cioni, Civitillo, Parenti Amici e etc.etc.

Ciao a tutti.

Stefano Piccionetti

12 giugno 2008

A volte per farsi una idea del prossimo,credetemi!! è meglio fidarsi del naso!!!

IL NASO
Piccolo o grande, diritto o malformato, lungo o corto, prominente o delicato, il naso, qualsiasi grande forma assuma, non viene mai meno al suo compito e fornisce sempre indizi validi per individuare la personalità del suo possessore. Per una maggiore completezza di informazioni, bisogna però esaminare il naso non soltanto nel suo insieme, ma anche nei suoi particolari: il dorso, la punta, l'attaccatura e le narici.
VARI TIPI DI NASO
Greco
Tendente a formare una linea dritta con la fronte. È tipico di individui dal grande senso artistico, disponibili alla comprensione e ricchi di interessi.
Malgrado una certa disponibilità alla polemica,
chi ha il naso piccolo
è una persona decisamente allegra, socievole e amante della compagnia.
Denota estrema precisione e grande pazienza, ma anche un individuo dal temperamento sempre in conflitto con se stesso.
RomanoConosciuto anche come "naso aquilino", rivela nella persona desiderio di affermazione e di dominio, grande sicurezza di sé e nessuna disponibilità a lasciarsi influenzare dagli altri.
In giù, adunco
Rivela una natura scontenta, rassegnata e pessimista, sempre in contrasto con gli altri, di cui non apprezza alcuna espressione o comportamento.
Sottile e lungo
Appartiene ad una persona molto intelligente, ma anche chiusa e gelosa dei suoi sentimenti, portata a "smontare" più che a costruire.
In suSpontaneità, apertura mentale ed ottimismo sono le caratteristiche di questo soggetto, che talvolta diventa, però, fin troppo socievole ed invadente.
Molto appuntito
Denota capacità critico-polemiche notevoli, che arrivano talvolta fino al sarcasmo. Un individuo dal carattere tagliente, spigoloso ed incisivo.
Con un incavo prima della punta
Rivela una natura attenta e sollecita, osservatrice, dalle grandi capacità logico-scientifiche, disponibile alla comprensione e molto obiettiva.
IL DORSO
Prominente

Grandi capacità pratiche, obiettività, sicurezza di sé ed una buona dose di autoritarismo sono le caratteristiche principali di un soggetto che possiede un siffatto naso.
Poco pronunciato
Denota un atteggiamento fondamentalmente disponibile ad accettare la varietà degli eventi, sereno, tranquillo, e persino un po' timido verso la realtà e verso gli altri.
Molto sottile
Pur avendo per natura buone doti intellettive, spesso questa persona non è capace di metterle in pratica in adeguate realizzazioni concrete.
LA PUNTA
Grossa e arrotondata

Rivela un individuo molto pratico, teso a raggiungere più le gratificazioni materiali, che le acquisizioni spirituali; queste non gli sono indifferenti, ma certamente si trovano in seconda posizione rispetto ai piaceri più immediati.
Molto appuntita
Denota un soggetto teso soprattutto al raggiungimento di valori spirituali. Non sempre riesce a realizzarsi sul piano pratico. La puntigliosità dell'agire lo porta spesso alla mancata valutazione del problema nella sua complessità. Così non è mai totalmente soddisfatto.
Schiacciata, infossataFurbizia, abilità negli affari e capacità "strategiche" sono le caratteristiche di questo soggetto, che sa combattere anche con durezza per ottenere ciò che si è prefisso. L'innato "fiuto" lo aiuta molto nel prendere decisioni, anche se è un tipo che si può facilmente ingannare.
L' ATTACCATURA
Profonda
Denota sensibilità, delicatezza d'animo, ma anche una certa lentezza nell'affrontare e risolvere i problemi, che comunque nel tempo vengono superati, con solide conquiste sociali e materiali.
Poco profonda
Rivela nel soggetto notevole capacità di adattamento alle situazioni della vita, ma anche un atteggiamento superficiale nei confronti di problemi teorici ed astratti.
LE NARICI
Grandi
Denota sensibilità, delicatezza d'animo, ma anche una certa lentezza nell'affrontare e risolvere i problemi, che comunque nel tempo vengono superati, con solide conquiste sociali e materiali.
Piccole
Denotano una natura amante del dettaglio, puntigliosa, dedita al lavoro, ma diffidente verso il prossimo.
GonfieRivelano passionalità ed un temperamento collerico.Il soggetto ama soprattutto l'aspetto materiale della vita. L'esistenza che conduce è soprattutto soddisfazione emotiva ed intensa delle più varie esperienze. Solo le delusioni sono situazioni che non accetta: esse non gli potranno mai servire da lezione.
StretteTipiche di un individuo ansioso e fragile, sempre alla ricerca di protezione e che, se può, sfugge alle sue responsabilità.
Prominenti
Entusiasmo ed esuberanza caratterizzano il soggetto, sempre aperto verso gli altri e verso ogni nuova esperienza.


Trovato e copiato da non mi ricordo dove e riproposto.

8 giugno 2008

La Morte di un Cavallo: Vetturino tamponato su Lungotevere,dove na' vorta.. ''se annava a prende er fresco adesso è pericoloso!! pure per i cavalli.''




Josep-W-Turner
La morte di un cavallo pallido 1830

Carozzella tamponata sul Lungotevere Vetturino grave. Il cavallo è stato abbattuto

ROMA 7 giugno - « il mio cavallo? sta bene?». Angelo, 30 anni, vetturino di una carozzella romana , non sa darsi pace. Ieri sera e’, stato ricoverato in codice rosso al Fatebenefratelli all’Isola Tiberina dopo che è stato tamponato da un’auto, (a notte inoltrarata) e aver fatto un volo di qualche metro.
Ieri notte, poco dopo mezzanotte stava rientrando con la sua carozzella alla stalla di Testaccio. Lui per terra, il cavallo qualche metro più avanti, esanime e sanguinante.
Il colmo è stato che per abbattere il cavallo c’è voluto molto tempo… prima che arrivasse il veterinario per sopprimerlo: povera bestia!! Una volta gli si sparava un colpo alla testa ed era finita, lì per lì, velocemente adesso si fà una iniezione.
Chissà che ne pensava il cavallo?
Ma i vigili non portano pistole ,(questa era un’occasione utile)speriamo che le portino presto.
Non è stata una bella scena detto da uno che è cresciuto tra i cavalli le carrozzelle e i cavallari de na vorta.
La morte di un cavallo è sempre una cosa triste da vedere ,mi da sempre l’idea che quando muore un cavallo, muore sempre un po’ di libertà .chissà perché.

ER VETTURINO de ROMA



Ciao
L’Ombra

Abolizione Ici prima casa, tutto quello che c'è da sapere

Abolizione Ici prima casa, tutto quello che c'è da sapere

Via l'Ici prima casa anche a Roma, come previsto dal decreto legge n. 93 del 29 maggio 2008 – che elimina l'imposta per l' "abitazione principale", ovvero l'immobile in cui il proprietario abita e ha la propria residenza anagrafica –. Lo comunica il Dipartimento Entrate del Comune, precisando che la norma non ha valore retroattivo e vale, quindi, solo per gli importi a partire dal 2008.

Già in occasione dell'acconto del 16 giugno, dunque, i proprietari di sola prima casa non dovranno più pagare l'imposta, mentre chi possiede diversi immobili non dovrà considerare l'abitazione principale nel calcolo Ici. Da ricordare, inoltre, che anche i locali strettamente pertinenti all'abitazione principale – box o posto auto, più una cantina o una soffitta – non pagano l'Ici, anche se registrati separatamente al catasto.

Continuano invece a pagare l'Ici le prime case accatastate in categoria A1, A8, A9 (abitazioni di lusso, ville, castelli), alle quali continuerà ad essere applicata la detrazione annuale di 103,29 euro.

L'esenzione è invece estesa ai seguenti casi (assimilati all'abitazione principale):
- abitazioni concesse in uso gratuito a parenti e affini (fino al secondo grado) che vi risiedono;
- abitazioni di residenza di soci di cooperative edilizie a proprietà indivisa e abitazioni Ater regolarmente assegnate;
- abitazioni di proprietà di disabili e anziani ricoverati o residenti in case di cura o riposo, purché non date in affitto;
- abitazione tenuta a disposizione da un cittadino italiano residente all'estero, purché non affittata;
- abitazione di proprietà di coniugi separati, anche per il coniuge non assegnatario che non possiede un'abitazione principale nel territorio comunale;
- unità immobiliare acquistata per essere destinata ad abitazione principale dal proprietario, anche se il proprietario non vi risiede anagraficamente, per un periodo massimo di 12 mesi.

Per tutti gli altri immobili di proprietà, l'Ici resta in vigore e il suo importo dovrà essere calcolato in base alle aliquote 2007 (invariate). La scadenza per il versamento dell'acconto rimane fissata al 16 giugno, quella per il saldo al 16 dicembre. E' comunque possibile pagare l'importo totale in un'unica soluzione, ma sempre entro il 16 giugno.

Per informazioni chiamare il call center del Campidoglio 060606. Per saperne di più, vedere le pagine del Dipartimento Entrate e il manifesto Ici 2008.